Il cibo, pilastro dell’umanita

Cos’è il cibo? Un insieme di nutrienti necessari al nostro organismo per vivere e crescere? Non solo. L’alimentazione ha sì una funzione biologica ovviamente primaria, ma attorno ad essa ruotano, da millenni, culture, economie, attitudini, relazioni psico-fisiche. Insomma, il mondo ruota attorno al cibo. Ma qual è il sano e giusto rapporto con esso?
Nell’uomo, come dicevamo, il cibo si carica di significati e di simboli fino a diventare un vero fatto culturale che segue, nei secoli, l’evolversi dell’assetto economico e dei bisogni della società e con essa la storia, l’economia, le tradizioni e le abitudini di vita di ogni popolo e ne condiziona le scelte anche sensoriali.

Le percezioni sensoriali sono particolarmente importanti perché con la vista scegliamo un cibo per il colore e l’aspetto, con il tatto, durante la masticazione, si sente la consistenza, friabile, croccante, morbida, succosa, di un alimento e, mentre si mangia, con l'udito si arricchiscono le informazioni sensoriali.
Ma i sensi che più vengono attivati con il cibo sono indubbiamente l’olfatto ed il gusto.

Quando le sostanze odorose durante la masticazione arrivano alle cavità nasali si sviluppa l'aroma, una sensazione che arricchisce la sensazione gustativa. Si percepisce il gusto del cibo grazie alle papille gustative, capaci di riconoscere i quattro sapori fondamentali, dolce, amaro, salato, acido: il connubio di questi sapori origina le molteplici sensazioni gustative.

E questo avviene in ognuno di noi quando, a livello personale, scegliamo cosa mangiare.
Una scelta che viene fatta anche in base alle abitudini personali e, fattore fondamentale, al contesto sociale che viviamo.

Per tutti questi motivi non possiamo considerare il cibo solo un insieme di nutrienti necessari all’organismo, ma piuttosto come occasione di benessere psico-fisico e opportunità di relazione con gli altri. Anche se, purtroppo, nella nostra Società, riscontriamo sempre più spesso comportamenti alimentari errati che scaturiscono da un cattivo rapporto tra il cibo e il proprio corpo provocando anche problemi di salute quali anoressia, bulimia e obesità.