Focus

La carota... viola!

È strano immaginare la carota senza il suo classico colore arancione, vero? Ebbene, per quanto possa essere strano, in passato, la carota era di colore viola. Era la più diffusa e consumata tra le popolazioni in Asia e in Europa.

Sembra fantascienza ed invece è storia tutta naturale. Questa tipologia di ortaggi risale al 2000 a.C. e furono i commercianti arabi a esportarle in diversi paesi.

Le carote arancioni sono frutto di una selezione operata dagli agricoltori olandesi nei secoli XVI e XVII, in onore della dinastia regnante: gli Orange. La trasformazione del colore di questo ortaggio da viola ad arancione è avvenuto per un lento processo naturale di selezione attuato da coltivatori olandesi, partendo da un seme di carota proveniente dall’Africa del nord.

Le varietà originarie, provenienti dall’Afghanistan, erano per lo più viola, ma ne esistevano anche di gialle, rosse o nere, in base alla zona in cui venivano coltivate.

Questo colore così particolare è dovuto alla presenza, in questa tipologia di ortaggio, dell’antocianina, un pigmento naturale presente in altri alimenti come l’uva, le melanzane o i mirtilli (notoriamente nere, viola o blu). Si tratta di una sostanza bioattiva con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie ed antiallergiche. L’antocianina è in grado di svolgere un’azione protettiva nel processo di insorgenza tumorale, può migliorare la salute del nostro cuore, riducendo anche il colesterolo “cattivo”.

Le carote viola hanno poche calorie e grazie al loro elevato contenuto di fibre danno una sensazione di sazietà favorendo la digestione.

Tenuto conto delle loro proprietà, negli ultimi anni si è attuato un programma di recupero delle cultivar di colore viola di questo ortaggio che oggi è facile trovare sul mercato.

Correlati

La diversità negli ortaggi

Proviamo a conoscere meglio gli ortaggi.

Osservandoli si può notare che hanno diverse forme, dimensioni, sapori, consistenze e colori. [...]

SCOPRI
Italia medaglia d'oro

L’Italia è il paese leader dell’Unione Europea nel consumo di frutta e verdura, infatti l’85% degli italiani consuma frutta almeno una volta al [...]

SCOPRI
Un orto a misura di bambino

Una delle attività preferite dai bambini è avere le mani nella terra!

Basta fornire a un bambino una vaschetta di terra e un po’ di acqua [...]

SCOPRI
Dal campo alla tavola e viceversa

Sapevi che la maggior parte della materia organica si può trasformare in qualcosa di utile?

Ridurre al minimo gli sprechi alimentari è [...]

SCOPRI
Il rapporto dei bambini con il cibo

Durante la crescita i bambini mostrano in genere di prediligere alcuni cibi rispetto ad altri, e di conseguenza esprimono la necessità di [...]

SCOPRI
Consigli per scegliere gli agrumi

Gli agrumi sono frutti molto apprezzati per il loro sapore caratteristico e per le loro proprietà nutrizionali. Tra i più consumati ci sono le [...]

SCOPRI
Gli agrumi

Gli agrumi sono frutti ricchi di vitamine, appartenenti al genere Citrus della sottofamiglia Aurantioideae (famiglia delle Rutaceae).Il nome [...]

SCOPRI
La pera

La pera è il frutto autunnale per antonomasia. Sode, succose e rinfrescanti le pere ci aiutano ad affrontare le basse temperature con un pizzico [...]

SCOPRI
Il cachi, mela d'oriente

Soffice, carnoso e dolcissimo il frutto del cachi è simbolo dell’autunno, è stato definito anche “cibo degli dei”, per il suo sapore unico ed [...]

SCOPRI
La mela

Frutto dal sapore particolarmente gradevole, la mela, oltre ad avere un forte valore simbolico, gode anche di grande fama, tramandata sia dalla [...]

SCOPRI
I colori a tavola

Frutta e verdura sono i migliori alleati per il nostro benessere e per il benessere e la crescita dei nostri bambini. [...]

SCOPRI
La stagionalità, valore essenziale

Uno degli aspetti fondamentali di questo programma prevede che le distribuzioni presso le scuole siano programmate e svolte con [...]

SCOPRI