Il Programma

Monitoraggio

Annualmente viene redatto e reso disponibile il Report riguardante le attività di monitoraggio e valutazione sul Programma comunitario "Frutta e Verdura nelle Scuole".

Il monitoraggio effettuato dall'ISMEA mira a rilevare l'efficacia del Programma e a valutare le modalità con cui sono stati raggiunti i singoli obiettivi. In particolare, i principali aspetti analizzati dall'attività di monitoraggio sono stati l'efficacia intesa come risultati ottenuti dal Programma e l'efficienza intesa come valutazione del processo.

Il Programma svolto nell’anno scolastico 2021-2022 ha coinvolto 960.740 alunni.

L’indagine censuaria presso tutte le istituzioni scolastiche partecipanti al Programma ha interessato 2.286 Istituti (tra comprensivi, circoli didattici, direzioni didattiche e scuole paritarie), corrispondenti a 5.300 plessi, con un risultato di redemption pari a oltre il 85%. Anche per quest’anno, pur caratterizzato da una concentrazione delle attività del Programma nell’ultimo mese di scuola, il tasso di compilazione dei questionari è rimasto elevato, confermando la qualità delle attività di comunicazione e promozione connesse.

L’edizione di quest’anno, le cui attività si sono concentrate nelle ultime settimane di scuola ed è stata fortemente limitata la possibilità di realizzare misure di accompagnamento.
Nonostante queste criticità, le valutazioni fornite da tutti i soggetti coinvolti sono state prevalentemente positive, ma con alcuni indicatori in flessione.
Nel dettaglio:
• i referenti scolastici confermano la buona accoglienza della distribuzione di frutta e verdura da parte dei bambini,
• gli stessi bambini, in oltre nove casi su dieci, hanno dichiarato di gradire il Programma e una quota solo di poco inferiore lo vorrebbe replicato anche il prossimo anno,
• i genitori promuovono nettamente il Programma, con un voto medio che, pur flettendo, si mantiene su livelli elevati (8,4),
• i fornitori dei prodotti ortofrutticoli si dicono soddisfatti di aver partecipato al Programma, ma con valutazioni più tiepide degli anni scorsi ed un voto medio (7,7), che sconta un calo di 1 punto rispetto al precedente monitoraggio.

E' possibile scaricare i report delle ultime annualità.

 

Allegati